ASSEMBLAGGIO PC GAMING #3 – SCHEDA VIDEO

73 Views 0 Comment

La scheda video è un componente essenziale se utilizzi il computer per giocare oppure per fare lavori grafici e tridimensionali. Sulla scheda video c’è un processore chiamato GPU, che elabora la grafica. Ha la capacità di gestire i processi grafici ed elaborare il segnale video in uscita dal PC. Esistono schede video integrate, dedicate ed esterne.

Se utilizzi il computer per lavorare con internet, documenti ed altre operazioni semplici, puoi sfruttare la scheda video integrata nella CPU, senza acquistane una dedicata. Se invece ami giocare con i videogames, lavorare con grafica e modellazione 3D, hai bisogno di una scheda grafica dedicata. Infine, se disponi di un computer portatile, potrebbe esserti utile una scheda video esterna per aumentare le potenzialità di calcolo del tuo notebook.

scheda video

CARATTERISTICHE SCHEDA VIDEO

Quando stai per acquistare una nuova scheda, devi prendere in considerazione alcuni parametri:

  • Velocità della GPU;
  • Frequenza di clock, quantità, banda passante e tipologia della memoria RAM;
  • Fill Rate texture;
  • Connettori multimediali;
  • Collegamenti di alimentazione ed interni;
  • Massima risoluzione supportata;
  • HDCP;
  • Controllo delle dimensioni;
  • Tipo di raffreddamento;
  • Consumo di potenza e requisito minimo del sistema;
  • Tipo di DirectX ed OpenGL supportate.

La velocità della GPU (Graphics Processing Unit) determina la frequenza di lavoro della scheda, più è elevata e maggiore sarà la velocità di elaborazione. Il discorso è analogo alla CPU, quindi puoi controllare facilmente il valore di clock della GPU semplicemente consultando le specifiche tecniche.

La RAM della scheda video consente di gestire al meglio le operazioni grafiche, ed è una caratteristica molto importante per i giocatori. Infatti gli ultimi videogames consigliano schede video con elevato quantitativo di RAM, poichè sviluppano paesaggi ed ambienti molto dettagliati. La quantità di RAM può arrivare anche a diversi GB nelle schede più esigenti. Anche in questo caso puoi controllare le frequenze di lavoro delle memorie, che determinano anche la velocità. Dalle specifiche viene indicata la tipologia di RAM, ad esempio DDR5, e la banda passante, ovvero la quantità di dati che riescono a passare nella memoria in un secondo (espressa in GB/s). Tale banda è influenzata dall’interfaccia di memoria (BUS), cioè il tipo di collegamento tra GPU e RAM, che nelle schede top di gamma arriva anche a 384 bit.

Il Fill Rate Texture indica la quantità di texel (cioè l’unità fondamentale delle texture) che è possibile visualizzare in un secondo. Questo valore viene calcolato in GigaTexels/s.

I connettori multimediali indicano le uscite video supportate dalla scheda. Esistono diverse tipologie di collegamenti: VGA e S-Video per collegare il display in modo analogico; DVI di tipo digitale disponibile anche nella variante Dual Link; HDMI sempre di tipo digitale adatto per l’alta definizione, che comprende anche il segnale audio ed offre maggiore qualità; DisplayPort è un altro tipo di collegamento digitale audio/video.

Per quanto riguarda i collegamenti interni, la scheda video viene collegata al PC grazie all’attacco PCI Express 3.0 x16, un tipo di connessione standard compatibile con qualunque scheda madre. Inoltre è importante conoscere quanti cavi sono necessari per l’alimentazione della scheda, infatti alcune schede grafiche molto esigenti richiedono una doppia alimentazione per poter lavorare. In tal caso viene specificato che sono necessari due cavi da 6 pin ciascuno per l’alimentazione.

La massima risoluzione supportata consente di conoscere la più grande risoluzione che la scheda può gestire. Se disponi di uno schermo con risoluzioni elevate, accertati che la scheda video supporti tale dimensione.

Tra le caratteristiche tecniche di una scheda video puoi trovare la sigla HDCP (High-Bandwidth Digital Content Protection). Essa non è altro che un sistema di protezione DRM che serve ad evitare la pirateria. Questa tecnologia viene implementata su tutte le schede ed in particolare agisce sul flusso video ed audio passante sul collegamento HDMI e DVI.

Le dimensioni materiali non sono da sottovalutare, infatti può capitare di comprare una scheda troppo grande e non compatibile con il proprio case. Se stai scegliendo una scheda grafica ed hai un case piccolo, ricorda sempre di leggere le misure per valutare l’effettiva grandezza. Inoltre viene indicato anche se la scheda occupa 1 slot oppure 2 slot.

Il tipo di raffreddamento può essere differente a seconda della scheda, esistono modelli con una, due o tre ventole oppure altri tipi con dissipatori passivi. Il vantaggio del dissipatore passivo è l’assenza di rumore emesso dalle ventole, ma questo tipo di soluzione viene adottata su schede video poco esigenti che non riscaldano molto.

Il calore emesso dalla scheda dipende dal suo consumo di potenza. Nelle caratteristiche tecniche accertati che il valore della potenza necessaria ad alimentare la scheda sia compatibile con il tuo sistema. Le schede top di gamma consumano molta potenza ed hanno bisogno di un alimentatore potente per lavorare correttamente.

DirectX ed OpenGL sono le cosiddette “API grafiche”, che permettono di gestire completamente i giochi. Consistono in una serie di specifiche che devono essere seguite dai programmatori per poter realizzare videogames ed applicazioni grafiche. Le DirectX sono sviluppate da Microsoft ed attualmente sono disponibili nella versione 12. Le OpenGL sono sviluppate da un’organizzazione non-profit e sono disponibili nella versione 4.5. Queste ultime entrano in competizione con le DirectX

Puoi scegliere qualsiasi scheda grafica, a prescindere dalla CPU che vai ad utilizzare. Per evitare i cosiddetti colli di bottiglia, è opportuno scegliere una scheda grafica con prestazioni elevate, se hai optato per un processore performante. In questo modo le prestazioni del tuo sistema non avranno dei cali improvvisi, dovuti alla scarsa potenza della scheda video.

In commercio esistono le schede grafiche Nvidia GeForce ed ATI Radeon.

Se ami giocare agli ultimi videogames, devi prendere una scheda con parecchia RAM. Infatti gli ambienti grafici degli ultimi giochi sono molto pesanti ed hanno bisogno di parecchia memoria per girare al massimo della qualità. Fondamentale è anche la frequenza delle RAM e della GPU.

 

Se ti sei perso lo scorso articolo, si è parlato del Processore, nel prossimo articolo parleremo invece della Ram.

Se vuoi tornare all’indice consulta le nostre guide dedicate all’ Assemblaggio PC.

Alla prossima!


Continua a seguirci su:

Facebook Instagram Telegram Rss