Le nostre immagini che ci scambiamo ogni giorno, ormai sono solo in formato digitale, ma sapete cos’è un’immagine? E soprattutto conoscete le varie differenze? Iniziamo con la definizione: L’immagine è una figura esteriore percepibile mediante la vista, è quindi una rappresentazione visiva, non fisica della realtà. Un’immagine digitale rappresentata sul nostro display può essere di due forme: bitmap (o raster) o vettoriale.

Vettoriale:

La rappresentazione vettoriale è un insieme di funzioni matematiche che rappresentano parte degli oggetti rappresentati.

immagine

Bitmap:

La rappresentazione in bitmap, altro non è che una matrice di punti (detti pixel da Picture Element) che assumono dei valori ai quali corrispondono dei colori. La forma più semplice di bitmap è quella in bianco e nero, dove i pixel assumono solo due valori (0 o 1), il pixel “si colora” di bianco se il valore è 0, di nero invece se il valore è 1.

imm2

La differenza tra le due tecniche si può notare zoomando: l’immagine vettoriale, risulterà quasi sempre nitida, perchè le funzioni vengono rielaborate, mentre zoomando l’immagine bitmap, non si fa altro che ingrandire la tabella di pixel, per questo l’immagine risulta sfocata o meglio”pixellata”.

imm3

Formati:

I principali formati che utilizzano la rappresentazione in bitmap sono: png, jpg e gif.

  1. Per png si intende Portable Network Graphics, e presenta le seguenti caratteristiche:
    • Supporto di un canale alfa dedicato alla trasparenza.
    • indipendenza dall’hardware e dalla piattaforma in uso
    • compressione dei dati di tipo losslessgrazie all’algoritmo deflate;
    • informazioni sulla correzione di gamma dell’immagine;
  2. jpg o jpeg è l’acronimo di JointPhotographic Experts Group ed è lo standard di compressione delle immagini, più utilizzato. Presenta le seguenti caratteristiche:
    • JPEG specifica solamente come una immagine possa essere trasformata in una sequenza di byte, ma non come questa possa essere incapsulata in un formato di file. I due aspetti sono spesso confusi ed il termine “jpeg” viene utilizzato come sinonimo di “file contenente un’immagine compressa con jpeg”.
  3. IlGIF (Graphics Interchange Format)
    • Il numero massimo di colori visualizzabili è 256
    • i punti di forza di questo formato vi sono la possibilità di creare immagini animate.

Alla prossima!