Samsung non produrrà più Galaxy Note 7

123 Views 0 Comment

Martedì 11 ottobre Samsung ha annunciato di avere interrotto definitivamente la produzione dei suoi Galaxy Note 7. L’azienda ha anche chiesto agli operatori telefonici ed a tutti i suoi partner commerciali di interrompere le vendite, invitando inoltre i suoi clienti a smettere di utilizzare lo smartphone e a riconsegnarlo quanto prima nei negozi, per ottenere un cellulare di un altro tipo in sostituzione o un rimborso totale.

Da settimane la società sudcoreana sta facendo i conti con un difetto di fabbrica dei suoi Galaxy Note 7 che fa surriscaldare in modo anomalo la batteria, causando piccole esplosioni, pericolosi principi d’incendio e la produzione di grandi quantità di fumo. I problemi sono iniziati ad inizio settembre ed in seguito Samsung aveva annunciato di averli risolti, con la produzione di modelli sostitutivi senza difetti, ma così non è stato e la settimana scorsa ci sono stati almeno cinque nuovi incidenti legati ai Galaxy Note 7. L’invito a non usare ed a restituire gli smartphone riguarda, oltre i modelli originali, anche quelli sostituivi distribuiti nelle ultime settimane, ed è un disastro che non ha precedenti nella storia di Samsung.

La decisione di interrompere la produzione è stata annunciata nel pomeriggio di martedì (mattina in Italia). In precedenza Samsung aveva diffuso un comunicato piuttosto vago e, ancora una volta, senza fornire chiari dettagli sui problemi tecnici per i suoi Galaxy Note 7.

samsung

Quotazione in borsa

Le conseguenze di questo evento hanno avuto dei riscontri anche nella quotazione in borsa della Samsung, infatti tra la giornata di ieri 11 ottobre ed oggi, la casa Coreana ha registrato un trend negativo di circa 1%:

borsa_samsung


Continua a seguirci su:

Facebook Instagram Telegram Rss