Conversione video: quali parametri considerare?

152 Views 0 Comment

Vuoi convertire un video ma non sai come settare tutti i parametri? Non sai quali effetti produce la variazione dei parametri dei video? Sei nel posto giusto! In questo articolo parleremo dei parametri da considerare quando si effettua una conversione!

conversione

Il Formato

Un formato può contenere diversi tipi di dati, compressi tramite codec audio/video. Il file contenitore è usato per identificare e disporre i differenti tipi di dati in maniera non contigua. I formati contenitori più semplici possono contenere diversi tipi di codec audio, mentre quelli più avanzati arrivano a supportare anche i codec video, sottotitoli e tag metadata.

Ma cosa succede cambiando il formato? Le differenze tra i molti formati derivano da cinque grandi problematiche:

  • Overhead; ovvero, la differenza di peso (in termini di memoria occupata) tra due differenti contenitori, aventi il medesimo contenuto.
  • Supporto per funzionalità avanzate dei codec. Ad esempio, formati considerati “vecchi” quali l’AVI non supportano alcuna funzionalità avanzata, sebbene il problema possa essere aggirato attraverso hacking, causando spesso problemi di compatibilità.
  • Supporto per contenuti avanzati quali sottotitoli, metatags e simili.
  • Supporto per lo streaming.

Risoluzione

Per risoluzione di un video si intende il prodotto tra la larghezza e l’ altezza del video, ovvero il prodotto tra il numero di pixel in larghezza e il numero di pixel in altezza. Di solito i video presentano dei pattern precisi, tra cui:

  • HD: 1366 x 768 pixels;
  • Full HD: 1920 x 1080 pixels;
  • 2K: 2048 x 1080 pixels;
  • 4K: 4096 x 2160 pixels.

risoluzione

Aumentando la risoluzione del video andremo ad aumentare la dimensione del file risultante.

Il Bitrate

Il bitrate è la quantità di informazioni digitali (bit) che è trasferita o registrata nell’unità di tempo.
Nel caso del video il bitrate è generalmente espresso in bit al secondo, e le grandezze in gioco ad oggi sono i Mbps (Megabit, cioè milioni di bit, per secondo) o kbps (kilobit, migliaia di bit, per secondo).

Il bitrate è un parametro da tenere in grande considerazione perchè influisce su molti aspetti della produzione digitale, sia tecnici che più pratici.
Il bitrate influenza la qualità del video e la dimensione del singolo file: ovviamente più dati verranno convogliati nell’ unità di tempo, più alta sarà la qualità della registrazione. E di pari passo crescerà anche la dimensione del file registrato.

Frequenza dei fotogrammi (FPS)

La frequenza dei fotogrammi (in lingua inglese frame rate) è la frequenza di cattura o riproduzione dei fotogrammi che compongono un filmato. Un filmato, o un’animazione al computer, è infatti una sequenza di immagini riprodotte ad una velocità sufficientemente alta da fornire, all’occhio umano, l’illusione del movimento. La frequenza dei fotogrammi viene misurata in hertz (Hz), nei monitor a scansione progressiva, oppure espresso in termini di fotogrammi per secondo (fps).

Va da se che, aumentando il numero di fotogrammi al secondo, il file risultante risulterà essere maggiore.

Questi sono i parametri principali da tenere in considerazione quando si tenta di convertire un video. Ci sarebbe molto altro da dire, ma è impossibile da dire in un solo articolo.

Alla prossima!


Continua a seguirci su:

Facebook Instagram Telegram Rss