Criptovalute e Wallet

61 Views 0 Comment

Nel precedente articolo abbiamo parlato della blockchain,  in questo articolo parleremo dello strumento corrispondente al portafoglio: I Wallet

wallet

I wallet, in italiano portafoglio, è il luogo in cui conservare le criptovalute.

Possiamo utilizzare un wallet software e hardware per ogni tipo di criptovaluta, oppure possiamo utilizzare servizi online che gestiscono più criptovalute, offrendo un wallet per ognuna di esse.

I wallet  si suddividono per tipologia:

  • Hardware;
  • Software (sia per PC, tablet e smartphone);
  • Desktop (Online).

wallet hardware consistono in dispositivi simili a chiavette USB e altri box come hard disk esterni. Sono molto semplici da utilizzare: una volta collegati al computer mantengono al sicuro le criptomonete dai virus che possono infettare i nostri computer e soprattutto dagli attacchi di hacker che potrebbero “rubarci” i risparmi. Normalmente è prevista una procedura di “recovery” nel caso in cui si danneggiassero o dovessimo perderli. Lo svantaggio principale è il loro costo: quelli considerati più affidabili si trovano in vendita a prezzi che superano i cento euro.

Tra i più affidabili sono i Software Wallet, essenzialmente dei programmi che possiamo installare sul nostro computer, tablet o smartphone. Sono estremamente comodi per effettuare o ricevere pagamenti, per consultare il saldo e per tenere traccia delle transazioni avvenute.

Attenzione: nel caso in cui il dispositivo su cui è eseguito il wallet si danneggiasse irreparabilmente, si perderebbero tutti i risparmi!

Wallet Desktop sono portafogli web gestiti da aziende. In un certo senso sono i wallet a maggior rischio, dato che affidiamo ad altri le nostre criptomonete,  a differenza delle banche online, i gestori di questi siti non sono tenuti a presentare tutte le garanzie di solvibilità richieste agli istituti di credito ufficiali.

Il funzionamento dei portafogli è semplicissimo: il nostro wallet è identificato da un codice alfanumerico chiamato “wallet address”. Quando richiediamo un pagamento è sufficiente fornire questo codice a chi deve trasferire denaro sul nostro wallet. Quando siamo noi a dover pagare, oltre ad impostare l’ammontare della somma da trasferire, inseriremo nell’ apposita casella l’indirizzo del wallet di chi deve essere pagato prima di confermare l’invio.

Le transazioni avvengono in tempo reale, anche se a volte è necessario attendere qualche ora affinchè la transazione sia completata, poiché sono necessarie più “conferme” dai nodi che gestiscono la transazione.

Un ultimo consiglio, prima di iniziare ad utilizzare un wallet devi informarti il più possibile sulle “fee”, ovvero i costi di gestione del conto sia quando riceviamo pagamenti, sia quando li inviamo. Ogni wallet ha delle fee diverse da altri.

 

Nel prossimo articolo parleremo della fase di mining, ovvero quel procedimento atto ad estrarre le monete.

Stai cercando altre guide? Allora dai uno sguardo alla nostra raccolta dedicata alle Criptovalute

Alla prossima!


Continua a seguirci su:

Facebook Instagram Telegram Rss