Come gestire i motori di ricerca in Chrome

251 Views 0 Comment

Stai cercando un modo per gestire i motori di ricerca su Chrome? Sei nel posto giusto!

Chrome

La stragrande maggioranza degli utenti di Chrome ha impostato come Pagina Iniziale del browser la Home di Google per iniziare una ricerca con un solo click. Invece di usare la pagina di Google per le ricerche, risulta essere più semplice aprire una nuova scheda del browser e digitarvi le query di ricerca.

La Nuova Scheda di Chrome ha anche una casella di ricerca al centro con cui interrogare il motore per antonomasia. Quando si comincia a digitare una parola chiave, questa però viene aggiunta di default alla barra degli indirizzi e, per effettuare la ricerca, si deve premere su Invio sulla tastiera.

Sono sicuro che a molti di voi, digitando una frase che inizi con “google”, sarà capitato che il browser elimini tale parola, per poi fare la ricerca solo per i termini successivi. La ragione risiede nel fatto che Chrome aggiunge di default altri motori di ricerca al browser e tra questi aggiunge pure Chrome, però con una sintassi di ricerca diversa.

Per ciascun motore aggiunto, viene anche generata una parola chiave che, se digitata nella barra di ricerca, comanda al browser di cercare i termini di ricerca nel motore personalizzato a cui è associata tale parola chiave. Possiamo facilmente visualizzare quali siano i motori che Chrome ha rilevato e aggiunto e eventualmente modificarli, eliminarli o aggiungerne anche altri di personalizzati.

Per visualizzare i motori di ricerca presenti su Chrome, clicca sulla forma di tre puntini in alto a destra per poi scegliere Impostazioni. Scorri verso il basso la pagina che si apre fino a trovare la sezione Motori di Ricerca.

chrome

Nella parte alta sono mostrati i Motori di Ricerca Predefiniti mentre più in basso sono elencati gli Altri Motori di Ricerca. L’elenco è suddiviso in tre colonne: Motore di ricerca, Parola Chiave, URL Query
Nella prima colonna è indicato il nome del motore mentre, nella seconda, la parola chiave che serve per richiamare il motore nella barra degli indirizzi. Chrome rileva anche il motore di ricerca di Google e gli dà la parola chiave “google“. Quando lo digitiamo nella barra degli indirizzi, viene impostato come motore di ricerca e la parola google esce dalla query di ricerca. Questa è la ragione del comportamento di Chrome illustrato all’inizio.
Vengono rilevati da Chrome un sacco di motori di ricerca. Basta effettuare per esempio delle ricerche su Youtube, su Facebook, su Twitter o su Wikipedia perché questi motori vengano aggiunti di default all’elenco.

 

Stai cercando altre guide? Allora dai uno sguardo alla nostra raccolta dedicata a Chrome.

Alla prossima!


Continua a seguirci su:

Facebook Instagram Telegram Rss
0 Comments

Leave a Comment